Un posto nel mondo

Non ce la faccio piu”
Il lavoro, le scadenze, gli impegni, i figli, compleanni, cene, battesimi, matrimoni, la palestra..
Quando la routine ricomincia a girare, ci rendiamo conto di quanto ci incastri, solo quando non riusciamo più a starci dietro.
E allora ci serve  qualcuno che ci dica “Ohi passo a prenderti alle 17 e partiamo”.

Una giornata di sole, ma con nuvoloni neri che ogni tanto passano ad oscurarlo, come nella vita insomma..

Un bosco.

E un sentiero.

Camminando troverai un posto, nel quale sentirai il bisogno di fermarti. E semplicemente ti fermerai.
Quell’insieme di suoni talmente coordinati da sembrare un unico silenzio perfetto. Quella luce che passa tra gli alberi. Qualche ragnatela illuminata. Qualche foglia che inizia a cadere.
E quegli alberi fitti.. Tutti intorno, che sembra vogliano dirti che ci sono loro a proteggerti e che  puoi tornare a respirare per un po’.
E allora respiri.. Profondi.
E capisci che a volte  ci serve semplicemente un posto, per continuare a farcela.
Un posto. 🖤🍁🌲

IMG_20180916_162852_905

Annunci
Atti effimeri di comunicazione

Carrelli poetici, prose brevi, oggetti sommersi e blog fiction di Barbie.

L'insostenibile pesantezza dell'essere

Una ragazza T e la sua incasinatissima vita

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close