Un pianeta migliore per i nostri figli o figli migliori per il nostro pianeta?

Al mare con la mamma.
Acqua tiepida e limpida.
Ogni tanto dall’acqua senti “Guarda una medusa!!”
Beh.. CAPITA di rado, ma capita!
Tutti i bambini subito con il retino a cercare di pescarle.

Poi ad un tratto vedo un gruppetto di persone intente a guardare per terra.
Ma cosa?
Guardavano una cassetta di legno.
Con dentro due meduse. Grandi. Che qualche paladino aveva pensato di pescare, togliere dall’acqua e lasciare morire al sole.
Vedendole ancora respirare qualche ‘buonanima’ pensato bene di lanciargli sopra manciate di sabbia…
MA COME RESPIRANO ANCORA?
Speravo di aver sentito male.. Invece, a stento, ma respiravano ancora.
Stretta al cuore.
Non sono una biologa, non so quanto possa durare una medusa fuori dall’acqua, come attrazione.
Ma so per certo che non lo merita.

Che fare? Due tre ipotesi con gli altri spettatori li intorno.. Ma una era la cosa da fare. Ributtarle.
Dileguati tutti dopo uno spallucce alternato ad un “Eh ma c’est la vie!”.
Ma vaffanculo!!!
Vabbe provo dal bagnino, lui ha la barchetta di salvataggio.. Magari può accompagnarmi e le buttiamo al largo assieme.
Ragazzo di 23 anni ma poteva averne anche 40.
Cerca di rimanere serio per un po’, poi scoppia a ridere.. Vi risparmio la giustificazione. Semplicemente “Non é normale”.
E NON È NORMALE NO SANTOIDDIO!

Non importa mi arrangio.
V a ffanculo 2!
Nel frattempo vedo un signore che impietosito versa un po’ d’acqua sopra le due meduse…
BEH allora ci provo “Mi scusi mi darebbe una mano a prendere la cassetta per portarla un po’ più al largo? Mia madre non può sollevare pesi… Mi farebbe un enorme favore!
“Guardi.. A me piange il cuore e lo farei. Ma non so cosa penserebbe la gente”!
Ah.
Credo che mia madre avesse sentito, perché arriva dopo un secondo…
“Dai dai levati dalle palle. .. Faccio io!Prendila da la che io la prendo da qua”
“Ma mamma la schiena!!!!”
“DAI MUOVITI PRENDILA… ANDIAMO!!! NON ME NE FREGA UN C A ZZO DI QUELLO CHE PENSERÀ LA GENTE”

Le ributtiamo. Ovviamente sotto gli occhi straniti della gente perché giustamente “La gente normale non fa questo!”.
Infatti la gente normale fa solo schifo.

Bambino ciccione con il retino.
“Cosa c’era nella cassetta?”
“Inciviltà”
“A me parevano meduse!”
“Le stai raccogliendo con il retino?”
“Si!”
“Per buttarle al largo?”
“NO! Le raccolgo e basta!”
L’avrei ucciso. E badate non perchè fosse ciccione, io stessa ero una bambina cicciona, ma lo ero senza retino.

Perché alla fine é così che si migliora il mondo no?!
Con le persone di m e rda che fanno figli e li crescono di male.

“Non puoi giudicare finché non hai figli!”

E INVECE POSSO E LO DICO.
Perché i figli saranno anche vostri, ma il mondo é anche mio.
E nel mio mondo la normalità sono le meduse in acqua che si lamentano dei vostri figli ciccioni. Non viceversa.

Annunci

Un pensiero riguardo “Un pianeta migliore per i nostri figli o figli migliori per il nostro pianeta?

  1. Un applauso per il gesto e per le parole, io non ho figli, ho vent’anni, e mi trovo spesso a guardare bambini maleducati che girano intorno a me… da quelli attaccati ai cellulari a quelli che rispondono male, da quelli che corrono sbattono e non chiedono scusa a quelli che dicono “voglio voglio voglio”…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

nientepanico861887099.wordpress.com/

Come affronto la vita una crisi di ansia alla volta

# I Feel Betta

Autobiografia culinaria

Miss Chorri

Un libro ci salverà. Forse.

Silvia Civano

Writer, reader, traveler and basically ... a dreamer ❤️

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close