Piccole cose belle

E poi ci sono quelle sere nelle quali incredibilmente non hai impegni.

Ceni a casa con i tuoi. 

Li guardi e pensi che non manca tanto al momento in cui quella quotidianità ti mancherà. 

Allora te la godi. 

Finisci la cena e… cavolo, una serata libera.

Non ho voglia di scrivere, di serie TV o di libri.

Fuori l’aria con quel profumo di primavera che anticipa l’estate.

Non hai voglia di stare a casa. Allora guardi il cane, che ricambia lo sguardo e inizia a scondilzolare.

Si esce… 

Un po’ di musica, ma solo in un orecchio, perché nell’altro vuoi sentire i rumori della città. Suono di piatti e posate, che escono dalle finestre ormai lasciate aperte. 

Il cane che ogni tanto si gira a controllare se ci sei ancora…

Sorridi.

Che voglia di gelato… e gelato sia.

Però si, che schifo il lunedì. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

memoriediunavagina

m'hanno detto che essere donna è bello, ma nella prossima vita preferirei rinascere maschio, magro e superdotato

Aimondo Moichi...

Perché la R moscia è l'ultimo dei miei problemi

Nuovi mondi

"La scoperta del mondo è frutto di un rapporto, come quello di un figlio con la madre" L.G.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close