..e alla fine buon compleanno a me!

Alla fine sono quasi 28.

E a me sembra ieri di aver scritto nel diario ‘Alla fine sono 27..’.

Ma a me sembra tutto ieri.

Mi sembra ieri quando mio papa’ mi leggeva il menu del giorno, prima di entrare all’asilo. Mi sembra ieri quando  tornavamo tutti e sette a pranzo a casa e mangiavamo assieme. Mi sembra ieri il primo bacio. Mi sembra ieri il profumo dei libri di scuola nuovi.Mi sembra ieri la prima litigata seria con lui.

Mi sembra ieri.

E invece tra poche ore sono 28.

Una volta avevo paura di invecchiare, pensavo che nessuna età sarebbe stata bella come quella che stavo vivendo in quel momento. Poi però sono ‘invecchiata’ e ho capito che avevo ragione.

Solo che ho capito anche che ogni età mi avrebbe dato qualcosa per cui rimpiangerla e quindi ho smesso di aver paura di invecchiare. E ho iniziato ad avere quella di non riuscire a ‘star dietro’ a tutto. Di non riuscire a ‘far tutto’.

Più cresci più entri in un vortice. Un po’ come quelle giostre con i cavalli che non si fermano mai.

Ci sei sopra, volevi esserci sopra, solo che a volte vorresti solo che si fermasse per un attimo, per riprendere fiato, per capire se esserci sopra era davvero quello che volevi o semplicemente non sapevi cosa significasse davvero.

Ma non puoi scendere, allora a volte chiudi solo gli occhi e fai respiri profondi, ti estranei per un po’. O quantomeno ci provi. Ma quando li riapri sei sempre là sopra..

Il lavoro, il fidanzato, gli amici, l’amica che non vedi mai alla quale vorresti scrivere, il bollo da pagare, quel libro sul comodino che non riesci a finire, l’ora di pilates  già pagata, quell’impegno preso per forza..  E’ tutto là. Che gira.

E alla fine sono 28 giri.

E non si può scendere a prendere fiato.

Magari dovrei solo accettare il fatto che non è necessario far tutto. Che quel  libro sul comodino non devo finirlo di leggere per forza, che a qualche impegno posso  dire di ‘no’, che forse l’aurora boreale non la vedrò mai, che se i miei amici comprano casa o si sposano posso semplicemente essere felice per loro senza pensare al ‘E io?’..

E quindi forse non dovrei nemmeno aver bisogno di scendere per prenderlo sto fiato.

Ma tant’è…

E tra meno di due ore sono 28.

Ho un muro in camera, pieno di foto. E in tutte sorrido. Mi chiedo perchè non ci sia nessuno a fotografarti quando non hai voglia di sorridere… come se quei momenti la non fossero importanti, come volessi dimenticarli. Come se la sofferenza, così come il sorriso, non avesse contribuito a creare la persona che sono. Forse anche di più.

Il punto è che non ho più paura di invecchiare. Forse ho solo paura di dimenticare.

Ma comunque vada la giostra continua a girare, quindi ora non posso che augurarmi tutto i il meglio degli anni che verranno, che di quelli passati ne ho già il ricordo.

E allora buon compleanno a me.. ❤

Annunci

2 pensieri su “..e alla fine buon compleanno a me!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...